France on the road – Chambéry

Chambéry, 11 settembre 2019

Lasciate alle spalle la colorata Barcelonnette, la ridente Gap, l’elegante Grenoble e la meravigliosa Annecy, sulla strada per Chambéry merita fare una sosta per ammirare il lago del Bourget, il più grande lago naturale di origine glaciale in Francia.

lago del Bourget

Chambéry è il capoluogo del dipartimento della Savoia nella regione Alvernia-Rodano-Alpi nel sud-est della Francia. Fu capitale del Ducato di Savoia dal 1416 al 1563, fino allo spostamento della sede del governo a Torino. Il centro storico è grazioso e, per essere sicuri di vedere tutti i punti d’interesse, si possono seguire gli elefantini in rilievo che si si susseguono lungo i marciapiedi e e le strade lastricate. Il percorso suggerito ha uno sviluppo di due chilometri e si compie in un’ora e un quarto a cui bisogna però aggiungere il tempo per le fotografie e per la ricerca di souvenirs da portare a casa.

questa vetrina m'intriga molto
questa vetrina m’intriga molto

Si parte da place Palais de Justice davanti all’Ente del Turismo. Qui è anche il punto in cui si conclude l’itinerario. A volte bisogna guardarsi bene intorno per trovare la scia di elefantini. E può pure capitare di scambiare l’ordine dei monumenti saltando parte del percorso se non si scorge subito la scia giusta.

place du Palais de Justice
place du Palais de Justice

Il Municipio si trova in place de l’Hotel de Ville, che fu in parte ricostruita dopo il bombardamento del 1944 che distrusse un quinto della città.

Municipio
Municipio

Place Saint Léger è circondata da facciate colorate e nasconde un dedalo di vicoli che permettono di circolare da un cortile all’altro.

andando verso place Saint Léger
andando verso place Saint Léger
Place Saint Léger
Place Saint Léger

Les allées sono dei passaggi pittoreschi che permettono di scoprire il cuore medievale del centro storico.

gli elefantini suggeriscono di curiosare nei vicoli
gli elefantini suggeriscono di curiosare nei vicoli
cortile medievale
cortile medievale

Il castello dei Duchi di Savoia risale al XIII secolo e fu modificato a più riprese conservando sempre la sua funzione amministrativa. E’ visitabile solo con visita guidata a determinati orari.

castello dei Duchi di Savoia
castello dei Duchi di Savoia

Nello stesso terreno si trova anche la Santa Cappella che ospitò la Sacra Sindone prima di essere definitivamente spostata a Torino.

Santa Cappella
Santa Cappella

Il teatro Charles Dullin è stato ricostruito nel 1866 ed è dedicato a un grande attore savoiardo.

teatro Charles Dullin
teatro Charles Dullin

Passeggiando per rue Boigne si possono ammirare edifici del XIX secolo tra cui spicca la Fontana degli Elefanti, il monumento più famoso della città eretto per commemorare le vittorie in India del Generale Benoit de Boigne.

Fontana degli Elefanti
Fontana degli Elefanti
io e l'elefante
io e l’elefante

La cattedrale di San Francesco di Sales è il principale luogo di culto cattolico a Chambéry. Fu edificata nel XV secolo dai Francescani e contiene il più grande insieme di pittura trompe-l’oeil d’Europa e un dittico medievale d’ispirazione bizantina.

cattedrale di San Francesco di Sales
cattedrale di San Francesco di Sales

L’annessione della Savoia alla Francia avvenne nel 1792 e, cent’anni dopo, questo fatto fu commemorato con la realizzazione della statua La Sasson da parte dell’artista Alexandre Falguière.

statua La Sasson
statua La Sasson

La chiesa di Notre Dame purtroppo è chiusa e non posso vedere l’interno. E’ imponente e circondata da stradine.

chiesa di Notre Dame
chiesa di Notre Dame

CONSIGLIATO A…

Ideale per una tranquilla giornata culturale ed eventuale shopping nelle deliziose vie del centro storico.

4 commenti su “France on the road – Chambéry

  1. Pingback: France on the road – Barcelonnette – Diario di avventure

  2. Pingback: France on the road – Gap – Diario di avventure

  3. Pingback: France on the road – Grenoble – Diario di avventure

  4. Pingback: France on the road – Annecy – Diario di avventure

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: