Due passi attorno al lago

Lago di Braies, 1° luglio 2017

Ho raccontato nel post A un passo dal cielo sotto la pioggia della mia vacanza in Alta Pusteria con condizioni meteo piuttosto umide. L’ultimo giorno la mia perseveranza viene premiata con mezza giornata di sole e colgo l’occasione per dedicare la mattina all’escursione attorno al lago di Braies.

il lago è qui dietro<
il lago è qui dietro

Il lago di Braies è la spettacolare ambientazione naturale della serie televisiva Un passo dal cielo con Terence Hill prima e Daniele Liotti dopo.

alla scoperta degli scorci utilizzati sul set di
alla scoperta degli scorci utilizzati sul set di “Un passo dal cielo”

Sulle sponde del lago, verso destra, tra l’hotel e la chiesetta c’è l’edificio che fa da location alla Stazione di Polizia / Stazione della Guardia Forestale. Ovviamente qui si girano solo le scene esterne.

Stazione di Polizia / Stazione della Guardia Forestale
Stazione di Polizia / Stazione della Guardia Forestale

Al piano terra si può curiosare all’interno della stalla.

la stalla
la stalla

Sul lato sinistro, invece, c’è la palafitta in cui vive il protagonista di “Un passo dal cielo”. In realtà è una struttura che ospita gli uffici e lo spazio necessario al rimessaggio delle barche che vengono qui noleggiate per fare il giro del lago.

la palafitta
la palafitta

Il lago di Braies è un lago alpino situato a 1496 m di altitudine nell’omonima valle, una valle laterale della Val Pusteria. E’ una perla nel parco naturale Fanes-Senes-Braies ed è circondato dalle Dolomiti. Guardando su si può vedere la Croda del Becco a 2810 m.

lago di Braies
lago di Braies

E’ punto di partenza di varie escursioni. La tranquilla passeggiata intorno al lago ha uno sviluppo di quattro chilometri e la sensazione di trovarsi in posti già visti è molto piacevole. Per fare tutto il giro si impiega un’ora e mezza a cui bisogna aggiungere le immancabili soste fotografiche.

lago di Braies
lago di Braies

La cappella Lago di Braies dedicata alla Divina Madre Dolorosa appartiene all’Hotel Lago di Braies. Fu costruita come cappella privata dalla famiglia Hellensteiner per gli ospiti e i dipendenti dell’albergo. Molti alpinisti sostano qui per una preghiera prima di affrontare le cime dolomitiche.

cappella
cappella “Lago di Braies” dedicata alla Divina Madre Dolorosa

In estate il lago di Braies è di colore smeraldo ed è possibile attraversarlo in barca. D’inverno, invece, è completamente ghiacciato.

barche nel lago di Braies
barche nel lago di Braies

Al termine della passeggiata è ora di pranzo e prendo una sostanziosa grigliata e una fetta di strudel al Bar Chalet in ottima compagnia. Concludo l’esperienza sul lago con un giretto alla Boutique Lago di Braies in cui trovo i souvenirs da portare a casa.

CONSIGLIATO A…

Tappa imperdibile per gli amanti di Un passo dal cielo e meta consigliata per gli appassionati di montagna e laghi alpini.

8 commenti su “Due passi attorno al lago

  1. Pingback: A un passo dal cielo sotto la pioggia – Diario di avventure

  2. Ultimamente ho letto così tanti articoli su questo lago che prima o poi devo andare a vederlo con i miei occhi, sembra spettacolare.

  3. Bellissimo questo lago! Questo genere di paesaggi mi affascinano sempre di più. Dovrò sicuramente includere più tappe di questo tipo nei miei prossimi viaggi.

  4. Uno dei laghi più fotografati d’Italia!! Vorrei tanto andarci anch’io, ma temo sempre di trovare una marea di turisti! Devo trovare la giornata giusta!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: