app Geocaching
Taccuino

Caccia al tesoro con lo smartphone

Nei luoghi che frequentiamo quotidianamente sono nascosti dei tesori. In senso letterale. Qualcuno ha riscoperto gli angoli più curiosi e li ha impreziositi con un contenitore noto come cache o geocache. Anch’io ho contribuito in tal senso e continuo a farlo ogniqualvolta individuo un posto che ha una storia da raccontare. Una volta inserite e approvate le coordinate sul sito i cercatori fanno a gara per accaparrarsi il primo ritrovamento (FTF ovvero first to find). Per farlo utilizzano spesso l’app Geocaching. Quella ufficiale rilasciata da Groundspeak.

Se ancora non conosci il geocaching, nel post Caccia al tesoro! trovi alcune informazioni utili per iniziare a praticarlo. Esplorando la mappa sul sito ufficiale ti sorprenderai nello scoprire che alcuni si trovano molto vicini a te. Questo è un ottimo motivo per scaricare l’app e provarla.

App Geocaching: gratis o Premium?

Il geocaching è un’attività sempre più apprezzata. È adatta a tutte le età e permette di trascorrere divertenti giornate all’aria aperta. In solitaria o in gruppo ci fa scoprire il contesto in cui viviamo da un’angolazione differente. Oltre a trovare fisicamente i tesori nascosti infatti rispolveriamo pagine di storia e antiche leggende. Oppure osserviamo il panorama da punti di vista inaspettati.

La versione gratuita dell’app Geocaching è ottima per iniziare. Tuttavia, nel momento in cui ti rendi conto di voler accedere a tutte le funzionalità, occorre passare alla versione Premium. Questa ha un costo di € 32,35 all’anno (oppure € 6,45 al mese).

A questo punto il tuo profilo utente è completo e puoi impostare le notifiche per ricevere un avviso alla pubblicazione di nuove cache. È utilissimo nel caso in cui ti trovassi in zona in quel momento. Ed è anche un piacevole diversivo con cui vivacizzare la quotidianità.

Di fatto molti geocache sono accessibili solo a chi ha l’abbonamento. C’è chi li rende esclusivi per sempre e chi solo in alcuni periodi dell’anno.

app Geocaching

App Geocaching: smartphone e GPS

L’app Geocaching si avvale dell’utilizzo del GPS dello smartphone. Personalmente, quando organizzo uscite dedicate esclusivamente alla caccia al tesoro, preferisco scaricare tutti i geocache sul GPS Garmin e annotarmi gli indizi su un foglio. Una volta sul posto aggiungo poi gli appunti da riportare sul logbook a fine missione.

Questa procedura preserva innanzitutto la durata della batteria dello smartphone. Inoltre mi permette di avere a portata di mano le informazioni necessarie anche laddove la connessione Internet è assente. E nelle zone escursionistiche capita sovente.

Solitamente mi appresto a loggare il ritrovamento sull’app Geocaching a fine missione o nelle ore successive. Nel messaggio che lascio all’owner della cache, per ringraziarlo per l’avventura appena vissuta, racconto la mia personalissima caccia al tesoro. Leggendo tra le righe puoi quindi scoprire ulteriori indizi nascosti che ti aiuteranno nella ricerca.

L’app Geocaching è tra quelle indispensabili sul mio smartphone. E sul tuo?

app Geocaching

📝 Consigli avventurosi

L’app Geocaching esiste in versione gratuita e in versione Premium a € 32,35 all’anno. È disponibile per iOS e Android.

Alla scoperta di altri post sul geocaching!

📌 Salva questo articolo su Pinterest