la Panchina è sempre più vicina
Avventure

Giù e su!

Quando la temperatura sale e aumenta la voglia di freschezza, è il momento buono per prenotare una visita alla Grotta di Bossea a Frabosa Soprana (CN) in valle Corsaglia. Finito il giro si può poi raggiungere la vicina frazione di Fontane con la sua panoramica Panchina Gigante Arancione e Grigia.

Grotta di Bossea

La Grotta di Bossea è dunque la parte terminale di un grande sistema carsico che si sviluppa nello spartiacque Maudagna-Corsaglia, tra Prato Nevoso e il torrente Corsaglia, nel comune di Frabosa Soprana (CN) a 836 m di quota. E’ considerata fra le più belle e importanti grotte turistiche in Italia per varietà di concrezioni, grandiosità d’ambienti, ricchezza d’acqua e laghi sotterranei.

Grotta di Bossea
Grotta di Bossea

La Grotta di Bossea fu la prima in Italia, nel 1874, ad aprire ai visitatori e permettere di scoprire in sicurezza cosa si nasconde nel sottosuolo. Col tempo l’itinerario di visita fu rinnovato e fu installato un impianto d’illuminazione che rende tuttora il percorso più agevole.

Grotta di Bossea
Grotta di Bossea

Visita guidata alla Grotta di Bossea

La visita è condotta da una guida speleologica che in un’ora e mezza, attraverso un itinerario di circa tre chilometri e un dislivello di 116 metri, spiega esaustivamente argomenti quali il sistema carsico, le ricerche della Stazione Scientifica Interna, il popolamento biologico e la salvaguardia ambientale.

Grotta di Bossea
Grotta di Bossea

Le numerose spedizioni che si sono succedute all’interno della Grotta di Bossea hanno permesso di scoprire che la cavità si sviluppa su più livelli, per una lunghezza complessiva di due chilometri e un dislivello di 700 metri. Convenzionalmente viene suddivisa in due zone separate tra loro dalla cascata del lago di Ernestina: quella inferiore ha ampi spazi di notevoli dimensioni mentre quella superiore è costituita da strette gallerie distribuite su livelli sovrapposti.

lago di Ernestina
lago di Ernestina

Nelle gallerie sono presenti ben 57 specie, quasi tutte di piccole dimensioni, di cui dieci endemiche. E’ affascinante scoprire che qua vivono animali che non si trovano in nessuna altra parte del mondo!

Grotta di Bossea
Grotta di Bossea

La Grotta di Bossea stupisce per le meraviglie che l’acqua, goccia dopo goccia, ha creato al suo interno: colonne stalagmitiche, stalattiti, concrezioni calcaree, macigni ciclopici. Il frastuono del torrente e la limpidezza del lago sotterraneo rendono l’esperienza ancora più magica.

Grotta di Bossea
Grotta di Bossea

Uno dei momenti più emozionanti dalla passeggiata sotterranea è la visione della ricostruzione di uno scheletro di Ursus Spelaeus ovvero l’orso delle caverne, una specie di grandi dimensioni (i maschi potevano arrivare a tre metri d’altezza e una tonnellata di peso!) di cui sono stati ritrovati numerosi resti ossei.

Ursus Spelaeus
Ursus Spelaeus

All’interno della grotta le condizioni climatiche sono costanti: temperatura di 9°C, umidità del 100%, atmosfera calma e limpida. Ecco perché è il posto ideale per rinfrescarsi nelle calde giornate estive. Ovviamente avendo l’accortezza d’indossare abbigliamento e calzature adeguate.

Grotta di Bossea
Grotta di Bossea

Panchina Gigante di Fontane

La frazione di Fontane dista pochi chilometri da Bossea. Dal 14 agosto 2019 è entrata ufficialmente a far parte del circuito Big Bench Community Project.

IMG_0634
la Panchina è sempre più vicina

La Panchina Gigante Arancione e Grigia si trova in località Toumà e si raggiunge con una camminata, in salita, di venti minuti.

Panchina Gigante di Fontane
Panchina Gigante di Fontane

Vicino alla Panchina è stato recuperato un antico seccatoio. Si può sostare qui per leggere uno dei libri messi a disposizione o per sferruzzare un pezzo di sciarpa dell’amicizia.

la sciarpa dell'amicizia
la sciarpa dell’amicizia

Lo spirito bambino che è in me prende il sopravvento e inizio a guardare le cose da un’altra prospettiva: l’unica cosa importante della vita sono le tracce d’amore che lasciamo quando partiamo come recita una targa in ricordo di don Leopoldo Trentin posizionata dagli amici fontanini in un posto a lui molto caro.

Fontane vista dalla Panchina
Fontane vista dalla Panchina

 

Consigliato a…

Gli intellettuali possono saziare la sete di conoscenza scoprendo i segreti che si nascondono nel mondo sotterraneo. I camminatori possono riempirsi gli occhi col paesaggio mozzafiato che si ammira dalla Panchina.

Scopri altre avventure in valle Corsaglia!

📌 Salva questo articolo su Pinterest

Salva questo articolo su Pinterest Salva questo articolo su Pinterest

Rispondi