da Vinadio a Pontebernardo: il paese di Sambuco visto dall'alto
Cuneo a km 0

Un sogno e un po’ di pecore

Le giornate di pioggia che si presentano regolarmente durante la primavera 2024 mi costringono a rinviare di settimana in settimana la seconda tappa del mio pellegrinaggio verso Santiago, da Vinadio a Pontebernardo, in provincia di Cuneo.

▶️ Percorso 3D

Questo tratto è contemporaneamente anche la terza tappa del Cammino della Valle Stura di Demonte per Santiago, che ho iniziato a percorrere ad aprile. Purtroppo il meteo avverso e altre incombenze mi hanno impedito di affrontare il tratto da Gaiola a Vinadio. Quest’escursione è quindi rinviata al prossimo autunno.

Ora la mia priorità è ripartire da Vinadio e raggiungere Pontebernardo perché dal 2 giugno 2024 inizierò proprio da questo paese un’avventurosa serie di tappe che mi terrà impegnata per due settimane.

Le guide e le tracce GPX di questo tratto sono disponibili a tutti gratuitamente grazie alla passione ed esperienza di Claudio Dutto e Manrico Canepari che mi hanno spiegato molti dettagli su questa parte di tracciato.

da Vinadio a Pontebernardo: chiesa parrocchiale di San Fiorenzo a Vinadio
chiesa parrocchiale di San Fiorenzo a Vinadio

Da Vinadio a Pontebernardo: da dove partire?

La tappa inizia idealmente nel punto in cui termina quella precedente, in questo caso la chiesa parrocchiale di San Fiorenzo. Il gioioso scampanio delle sette del mattino m’incoraggia a incamminarmi verso Santiago.

Ovviamente la pioggia caduta quotidianamente nelle ultime settimane non mi consente di attraversare il guado sul fiume Stura. Mi avvio quindi lungo la strada statale 21 e, dopo circa un chilometro e mezzo, svolto a sinistra verso Pratolungo.

Raggiunto l’abitato trovo le indicazioni per Santiago e le seguo fiduciosa. Attraverso Roviera e passo accanto allo stabilimento dell’acqua minerale Sant’Anna. Il fiume mi accompagna allegramente restando sempre alla mia destra.

quando il guado è impraticabile raggiungi Pratolungo procedendo sulla strada statala
quando il guado è impraticabile raggiungi Pratolungo procedendo sulla strada statala

Da Vinadio a Pontebernardo: solitaria tra gli alberi

Oltrepasso Pianche e, dopo un breve tratto sulla strada provinciale, riprendo la piacevole ciclovia immersa nel bosco. In alcuni punti si aprono scorci panoramici molto belli sulla valle. La giornata serena mi consente di apprezzare pienamente la bellezza della Valle Stura.

Mi rendo conto che il maltempo che ci accompagna da settimane ha lasciato tracce visibili sul tracciato che sto percorrendo. Numerosi alberi caduti mi ostacolano. Ne scavalco alcuni e passo sotto gli altri. Sul lato opposto della valle osservo le pecore al pascolo che accarezzano i prati verdi.

Nel punto in cui il sentiero che sto percorrendo s’incrocia con quelli diretti a Bagni di Vinadio e Sambuco trovo un bel tavolo da picnic perfetto per la mia pausa pranzo. Il panorama che si apre tra gli alberi mi propone la bella cascata del Rio Bianco.

da Vinadio a Pontebernardo: il paese di Sambuco visto dall'alto
Sambuco

Deviazione a Pietraporzio

Incoraggiata dalla breve distanza da percorrere faccio una breve deviazione a Pietraporzio. Raggiungo quindi la casetta dei libri e lascio in dono i miei due romanzi, ll giardino degli Dei pubblicato con lo pseudonimo J. Livingstone e Girotondo intorno a noi in cui mi sono invece firmata col mio nome.

Sapevi che qui nel 1939 abitò Giovanni Guareschi, l’autore dei libri su don Camillo?

Il piccolo paese ospita il simpatico sentiero tematico Pietrasmile che, partendo dai giardini del Municipio, conduce a Pontebernardo seguendo le tracce della storia a fumetti del lupo Zampa Bianca e della pecora Nuvola d’Oro.

Dopo aver visitato brevemente la chiesa parrocchiale di Santo Stefano torno però sui miei passi per riprendere il tracciato del Cammino della Valle Stura di Demonte per Santiago.

da Vinadio a Pontebernardo: deviazione a Pietraporzio
Pietraporzio

Da Vinadio a Pontebernardo: vista dall’alto

Vedo già Pontebernardo dall’alto che si avvicina sempre di più. Il sentiero però fa un tragitto più ampio e, dopo essermi allontanata brevemente, entro gioiosa tra le case in cui crebbe Stefania Belmondo che, nello sci di fondo, regalò all’Italia degli anni Novanta vittorie indimenticabili.

Mi addentro nella frazione fino a raggiungere la piccola piazza su cui si affacciano il cimitero e la chiesa parrocchiale di Maria Vergine Assunta. La seconda tappa del mio pellegrinaggio da Sant’Anna di Vinadio a Santiago di Compostela si conclude qui.

L’intero della piccola chiesa è suggestivo e ricco di reliquie. Cammino sul pavimento di legno passando davanti agli altari dipinti che si affacciano dalle navate laterali.

chiesa parrocchiale di Maria Vergine Assunta a Pontebernardo
chiesa parrocchiale di Maria Vergine Assunta a Pontebernardo

📝 Consigli avventurosi

La terza tappa del Cammino della Valle Stura di Demonte per Santiago, da Vinadio a Pontebernardo, ha uno sviluppo di 18,15 chilometri e un dislivello positivo di 212 metri.

Puoi rientrare a Vinadio con l’autobus della linea 102. Per acquistare il biglietto ho utilizzato l’app MooneyGo (My Cicero) che funziona in molte aree geografiche anche per il pagamento digitale dei parcheggi.

🧭 Itinerario

Puoi scaricare la traccia della tappa da Vinadio a Pontebernardo dalla pagina di Claudio Dutto che, insieme a Manrico Canepari, mantiene vivo e fruibile a tutti gli escursionisti questo tracciato storico verso Santiago.

Puoi approfondire il percorso, sia a piedi che in bicicletta, grazie alle guide gratuite citate nella descrizione dell’itinerario.

📌 Salva questo articolo su Pinterest

La seconda tappa del Cammino della Valle Stura per Santiago va da Vinadio a Pontebernardo e ha uno sviluppo di 18,15 chilometri.
La seconda tappa del Cammino della Valle Stura per Santiago va da Vinadio a Pontebernardo e ha uno sviluppo di 18,15 chilometri.
Mi piace se mi condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *