monte Cuccetto: veduta sulle Alpi Marittime
Cuneo a km 0

Nel silenzio dei boschi

Una mattina autunnale qualsiasi raggiungo Roccavione, in provincia di Cuneo, con l’intenzione di fare una facile escursione ad anello al monte Cuccetto. La vetta è alta appena 1003 metri ma offre ottimi panorami sia sulla valle Vermenagna che sulla valle Gesso.

È una gita scoperta per caso grazie a un geocache. Ovviamente sul GPS ho una traccia scaricata parecchio tempo fa e, trattandosi di un itinerario ad anello, lo interpreto a mio piacimento. Ovvero esattamente al contrario di chi aveva registrato la traccia originale!

Entrando a Roccavione parcheggio nel primo posto libero che trovo ovvero davanti alla stazione ferroviaria. Tuttavia ti consiglio di proseguire ancora con l’auto e raggiungere l’ampia piazza Don Chesta, di fronte alle scuole.

Zaino in spalla mi addentro quindi nel centro della città.

nel bosco
nel bosco

▶️ Percorso 3D

Il percorso 3D è comprensivo della passeggiata tra le vie di Roccavione.

Monte Cuccetto: Roccavione alle mie spalle

La vera partenza dell’escursione sarebbe poco oltre il Municipio ma prima decido di passeggiare tra le vie della città. È una tranquilla mattina autunnale e le strade sono praticamente deserte. Le scuole hanno riaperto da poco e, quindi, non ci sono nemmeno bambini in giro.

Il mio solitario vagabondare mi porta quindi in via Barale e, da qui, verso quello che ritengo l’inizio dell’itinerario verso il monte Cuccetto. C’è pure un inequivocabile cartello che m’indirizza nella sua direzione.

Seguendo le tacche gialle che contrassegnano il percorso m’inoltro sempre più nel bosco lasciandomi l’abitato alle spalle. Il silenzio è rotto solo da una motosega in lontananza che si avvicina man mano che avanzo per poi allontanarsi nuovamente.

Il bosco è ben tenuto, pulito e accogliente.

monte Cuccetto: veduta sulle Alpi Marittime
veduta sulle Alpi Marittime

Monte Cuccetto: panorama e geocache

In prossimità della vetta opportune indicazioni m’indirizzano verso un breve tratto roccioso. Una coppia di escursionisti mi saluta allegramente. Mi guardo intorno e mi avvicino con curiosità all’artigianale tabella illustrativa delle montagne circostanti. Alcune ho già avuto il piacere di conoscerle da vicino.

Intanto il GPS mi segnala il punto esatto in cui si trova il geocache. Riesco a estrarlo tranquillamente senza dare nell’occhio. Riposto il contenitore nel suo nascondiglio mi dedico quindi alla pausa pranzo contemplando i panorami sulle valli Gesso e Vermenagna.

La coppia intanto riprende la passeggiata e resto ancora qualche minuto in cima al monte Cuccetto.

monte Cuccetto: artigianale tabella esplicativa delle montagne circostanti
artigianale tabella esplicativa delle montagne circostanti

Monte Cuccetto: la discesa a Roccavione

Torno brevemente sui miei passi fino a raggiungere il punto in cui proseguire l’anello verso Roccavione. Il bosco è molto ben curato e silenzioso. Proseguo in piacevole discesa fino alla rocca San Sudario. Qui trovo pannelli esplicativi con la storia del luogo e la vegetazione. E anche un percorso natura nel caso in cui avessi voglia di fare qualche esercizio prima di tornare a casa.

I ruderi del vecchio castello si trovano sulla rupe Guidonis a picco su Roccavione. La breve deviazione offre un ampio panorama sul centro abitato.

Tornata sui miei passi riprendo quindi l’ampia sterrata che mi conduce nel delizioso parco giochi del Giardin d’Ara. Da qui cammino ancora una decina di minuti per tornare alla stazione ferroviaria.

Roccavione
Roccavione

📝 Consigli avventurosi

L’anello del monte Cuccetto inizia e finisce a Roccavione. Ha uno sviluppo di 4,71 chilometri e un dislivello positivo di 300 metri.

Ampi parcheggi gratuiti sono disponibili in piazza Don Chesta, proprio di fronte alle scuole.

A Roccavione è presente la stazione ferroviaria e questo rende la città particolarmente interessante se ti sposti coi mezzi pubblici.

Sul sito del comune di Roccavione trovi le relazioni tecniche dei sentieri che puoi percorrere in zona.

Alla scoperta di altre avventure #CuneoAkm0!

🧭 Itinerario

Per comodità ho ricostruito l’itinerario partendo direttamente dai Giardin d’Ara anziché dal centro di Roccavione.

📌 Salva questo articolo su Pinterest